Ceci e Graziani, lo spettacolo del motorally

BELLA — Duecento chilometri, centoventi persone impegnate nell'organizzazione, centotré piloti, al via. Numeri a tre cifre per ìl secondo rally di Basilicata, terza e quarta prova del campionato italiano Motorally, a cura di Bella Motors Club,- Only Team Racing e Co.Re. Basilicata, coadiuvati dalla presenza dell'Esercito Italiano. La gara del sabato ha visto una prima PS di 20 ed una seconda di ben 50 chilometri, dove l'alternanza di tratti molto navigati ed altri dalle caratteristiche enduristiche ha richiesto intenso impegno ai piloti. A segnare il miglior tempo nella prima prova di navigazione è stato il campione perugino Andrea Mancini (Husqvarna-CF Racing) in 22'20"88, che ha confermato le doti di velocista. Alle sue spalle Niccolò Pietribiasi (KTM-Motorstore) staccato di 11 secondi, quindi Luca Manca a 35 secondi (TM-MM Racing). La seconda prova di navigazione ha visto in testa Paold Ceci (Aprilia-Giofil) che ha percorso i lunghissimi 50 chilometri in 1h10'08"84, davanti ' al sorprendente Roberto Zanetti (Honda) con 40.18 di distacco ed in terza posizione Pietribiasi a 1'04.68 dal primo. Mancini è scalato così al quarto posto, raggiunto dal suo antagonista di sempre Graziani. Il cileno Helder Rodriguez è stato invece il protagonista della terza prova speciale, dimostrando le sue abilità nel fettucciato cronometrato percoriso in 2'07"27. Dietro di lui Manca e Pietribiasi che hanno concluso così la giornata attestandosi sempre nelle prime posizioni. Nella classifica assoluta del sabato, Ceci ha regolato Mancini, Manca e Graziani. La prima prova speciale della domenica, con i suoi 39 chilometri, è stata vinta in 52'51"74 da Matteo Graziani (KTM), al comando malgrado un piede fratturato e dolorante dopo le fatiche del giorno prece-dente. A 8"60 Niccolò Pietribiasi (KTM-Motoritore) che, partito indietro per la penalizzazione subita ieri, ha attaccato a fondo senza commettere errori. Tett) posto Andrea Mancini (Husqvarna-CF Racing) dietro di 58"86. Nella seconda prova speciale in linea di 27 chilometri il più forte è stato Niccolò Pietribiasi, che l'ha percorsa in 34'25"78, strappando il primo posto a Graziani e anticipandolo di 8"75. Terzo Paolo Ceci a soli 10"31 dal primo. Il fetttucciato cronometrato finale ha fatto la differenza, definendo la classifica assoluta, vinta per poco da Matteo Graziani che ha preceduto di soli tre secondi Niccolò. Pietribiasi. Terza piazza assoluta per Luca Manca, davanti al 'portoghese Helder Rodriguez, mentre al quinto posto ha concluso Andrea Mancini. La situazione in campionato vede Andrea Mancini al comando con 73 punti contro i 71 di Graziani e i 56 di Manca. Le prove speciali in linea sono state traccia-te in tre diversi comprensori montani della provincia di Potenza e si sono sviluppate ad una altitudine compresa tra 800 e 1500 metri. Queste ultime sono state giudicate di alto livello dai Tecnici Rmg, che hanno nei giorni scorsi ultimato la verifica del percorso. In definitiva si è trattato di percorrenze record per quanto riguarda le gare del Campionato Motorally, *con prove speciali che vanno dai 20 ai 51 chilometri.

A.P.

Browse top selling WordPress Themes & Templates on ThemeForest. This list updates every week with the top selling and best WordPress Themes www.bigtheme.net/wordpress/themeforest